Orient Ferries – Scopri Dubai & Emirati Arabi in traghetto

Fähre buchen auf faehren.net

I viaggi in Oriente hanno avuto un vero e proprio boom negli ultimi anni – e questo non è sorprendente. Una vacanza orientale trasuda il fascino delle 1001 notti. Deserti solitari, aspre scogliere, oasi di verde lussureggiante e acque turchesi chiamano – insieme a cammelli curiosi, edifici affascinanti e beduini orgogliosi.

Ti piace di più la tradizione o la modernità? Per una giornata in spiaggia o in visita alla città? Sulla cultura o sulla natura? Non preoccupatevi, non dovete scegliere, perché Orient combina tutto con una facilità che non è seconda a nessuno.

La maggior parte delle rotte partono da Dubai o Abu Dhabi e includono – in qualsiasi combinazione a seconda della compagnia di navigazione – Kasbah o Muscat in Oman, Doha in Qatar, Mumbai in India e Manama in Bahrain.


Offerte traghetti Orient

Vuoi viaggiare in Oriente in nave? Allora dai un’occhiata alle nostre attuali offerte per l’Oriente:

verso l'alto


Il momento migliore per viaggiare in Oriente

In linea di principio, l’Oriente può essere visitato tutto l’anno. Tuttavia, il periodo migliore per viaggiare è tra ottobre e aprile. Durante questo periodo, nove ore di sole al giorno e temperature piacevolmente calde attraggono i visitatori, rendendo possibili sia le visite che i bagni.

Nei mesi estivi, da metà giugno a settembre, fa un caldo insopportabile. Quando il mercurio sale ben oltre la soglia dei 40 gradi ogni giorno, le escursioni a terra diventano semplicemente troppo ardue. Anche il mare è più caldo della vasca da bagno di casa e non offre più alcun refrigerio.

verso l'alto


I porti più importanti dell'Oriente

Mumbai

Il terminal dei traghetti di Mumbai, metropoli indiana di 18 milioni di abitanti (che, a proposito, si chiamava ancora Bombay fino al 1996), si trova al Ballard Pier, nel sud della città. Il terminal offre una lounge, negozi duty-free e negozi più piccoli. Per andare in città ci vogliono circa 10 minuti. I taxi sono disponibili al porto, ma assicuratevi di concordare un prezzo prima di partire.

Dubai

Il porto di Port Rashid è – come potrebbe essere altrimenti a Dubai – uno degli ormeggi più lussuosi del mondo. L’edificio, lungo 1,5 km, è all’avanguardia e offre Wi-Fi gratuito, sale di preghiera, bancomat, un ufficio di cambio, un ufficio postale, numerosi caffè e negozi duty-free.

Il terminal si trova appena fuori dalla città. Diversi centri commerciali offrono navette gratuite per il terminal. Dalla maggior parte dei centri commerciali si può prendere la metropolitana.

In alternativa, puoi prendere uno dei circa 8.000 taxi di Dubai. Hanno un tassametro e sono notevolmente più economici che in Germania. Anche gli autobus dei tour Hop-On Hop-Off si fermano direttamente al terminal. Puoi anche prenotare i biglietti da casa.

Abu Dhabi

I traghetti attraccano al porto industriale di Port Zayad, fuori città. Il terminal all’avanguardia è stato completato nel 2015 e offre Wi-Fi gratuito, bancomat, uffici di cambio, negozi, ristoranti e operatori turistici. Eithad Airways ha anche un contatore qui.

Ci sono bus navetta gratuiti per Marina Mall e Abu Dhabi Mall, così come per l’uscita del porto a circa tre chilometri, dove ci sono diversi souk tradizionali.

Numerosi taxi aspettano davanti al terminal. Una gita alla Moschea Sheikh Zayid dura circa mezz’ora e costa circa undici euro. Tutti i taxi hanno il tassametro.

Muscat

I traghetti attraccano al porto Sultan Qaboos. Gli autobus turistici Hop-On Hop-Off si fermano anche direttamente alla nave. Una navetta gratuita vi porterà all’uscita del porto. Numerosi taxi sono già in attesa lì. I tassametri sono sconosciuti, si paga all’ora. Un’ora costa circa 25 euro. I minivan sono anche disponibili per gruppi da sei a otto persone.

In alternativa, si può passeggiare lungo la Corniche, il lungomare del porto, a poche centinaia di metri dal famoso Mutrah Souk. Dopo altri quattro chilometri si arriva al Palazzo del Sultano.

Una completa flessibilità è offerta da un’auto a noleggio. Le strade sono ben sviluppate e con segnaletica bilingue. È meglio noleggiare un’auto dalla Germania e farsela consegnare al terminal.

Aqaba

Aqaba ospita l’unico porto marittimo della Giordania. Una navetta gratuita vi porta al centro di Aqaba, a soli tre chilometri di distanza, in 10-15 minuti. Una volta lì, i taxi e gli autobus turistici vi aspettano. Dal centro della città si può iniziare una gita di un giorno a Petra, Wadi Rum o altre destinazioni in Giordania, esplorare la Giordania da soli o prendere un taxi fino al confine israeliano.

verso l'alto


Le 7 migliori destinazioni e luoghi d'interesse in Oriente

Burj Khalifa

Con i suoi 830 metri, il Burj Khalifa è l’edificio più alto del mondo e un must assoluto in qualsiasi viaggio in Oriente. Nel 124. e 125. Al secondo piano, c’è una piattaforma panoramica all’altezza di 456 metri. La vista a 360 gradi è mozzafiato. Nella 148. Al secondo piano, a un’altitudine di 555m, c’è un’altra piattaforma panoramica, anche con una terrazza. Ma la concorrenza non dorme: l’Arabia Saudita prevede di aprire la Jeddah Tower entro la fine del decennio. Altitudine prevista: favoloso 1000m.

I biglietti giornalieri costano 32 euro, quelli serali 50 euro. Quindi una visita all’edificio più alto del mondo non è esattamente economica, ma è ancora più impressionante per questo.

Moschea Sheikh Zayid

La grandiosa Moschea Sheikh Zayid, la terza più grande del mondo, è la calamita turistica di Abu Dhabi. 40.000 fedeli possono essere seduti sotto le sue 82 cupole. L’interno impressiona con più di 1.000 colonne, il più grande tappeto annodato a mano del mondo e lampadari decorati con oro a 24 carati.

La moschea è aperta ai visitatori tutti i giorni (tranne il venerdì mattina). L’ingresso e i tour sono gratuiti, ma siate consapevoli del rigoroso codice di abbigliamento. Il momento migliore per visitarla è il tardo pomeriggio per vedere la moschea alla luce del giorno e più tardi la sera quando è illuminata.

Isola Sir Bani Yas

Situata al largo dell’Emirato di Abu Dhabi, Sir Bani Yas Island è un altro mondo. Qui non c’è sfarzo e glamour come dappertutto negli Emirati Arabi Uniti. I chilometri di spiagge bianche di zucchero a velo invitano a rilassarsi e a soffermarsi. Il dolce suono delle onde del Golfo Persico turchese è l’unico suono che si sente sulla spiaggia. L’isola è una riserva naturale che ospita più di 15.000 animali, molti dei quali sono già minacciati di estinzione. Due volte al giorno ci sono dei safari, come li conoscete dall’Africa.

Porta dell’India

Il punto di riferimento più famoso di Mumbai, il Gateway of India, è un monumento a forma di arco di trionfo. Fu aperto nel 1924 per commemorare la visita del re Giorgio V. Oggi, la piazza intorno all’edificio è un luogo di incontro popolare per la gente del posto e i turisti.

Vecchia Dubai

Con il ritmo di vita veloce di Dubai, dove i grattacieli ipermoderni sembrano sorgere ogni mese, le radici della città del deserto sono facilmente dimenticate. Passeggiate per le stradine di Al Fahidi, la parte storica della città, per vedere com’era la vita prima del boom. Molti edifici originali sono stati conservati fino ad oggi.

Poi salite su un’abra, una tradizionale barca di legno aperta, per andare da Bur Dubai a Deira sull’altro lato di Dubai Creek. Una traversata costa solo 30 centesimi, il che la rende di gran lunga l’attività turistica più economica della città. A Deira, i famosi mercati come il Gold Souk o lo Spice Souk vi aspettano.

I fiordi dell’Oman

La penisola omanita di Musandam si trova aspra e isolata sullo stretto di Hormuz. Il paesaggio sembra quello della Norvegia – solo molto più caldo. Durante il tuo viaggio in Oriente, devi assolutamente fare un giro su un dhow, una tradizionale barca di legno. Ci sono tour di diverse lunghezze, con o senza osservazione dei delfini o snorkeling. Non importa cosa scegli, il paesaggio del fiordo omanita con le sue aspre montagne che cadono a picco sul mare è mozzafiato.

Moschea del Sultano Quabus

La Moschea del Sultano Quabus è la più importante di tutto l’Oman. È una delle poche moschee al mondo in cui i non musulmani possono entrare, e fa sicuramente parte di una visita a Muscat. 300.000 tonnellate di pietra arenaria indiana sono state utilizzate qui per creare una struttura favolosa e ricca di dettagli. La moschea con i suoi cinque minareti può essere visitata tutti i giorni (tranne il venerdì) al mattino.

verso l'alto


Domande e risposte sulla vacanza in Oriente - tutto quello che c'è da sapere

Qual è il clima della penisola arabica?

Il clima è da subtropicale a tropicale e quasi tutte le regioni sono molto secche. In estate, la soglia dei 40 gradi viene infranta ogni giorno. All’interno, fa ancora più caldo. La poca pioggia cade in gennaio o febbraio.

Quali vestiti devo portare con me?

Prima della partenza, scopri se c’è un codice di abbigliamento specifico sulla nave e nei ristoranti. Bikini e costume da bagno sono un must, così come infradito o sandali e un paio di scarpe comode (sportive).

Quando scendi a terra e durante le escursioni, assicurati di osservare le usanze mediorientali locali e di vestirti in modo rispettoso. Per le donne, questo significa tenere coperte le spalle e le ginocchia. Hot pants e spaghetti top non sono solo irrispettosi per la gente del posto, negli Emirati Arabi Uniti, per esempio, si potrebbe anche essere chiesto di pagare per un abito così arioso. Una donna non può sbagliare con una gonna al ginocchio o dei pantaloni capri combinati con una maglietta larga a maniche corte. Per sicurezza, puoi portare con te una sciarpa o un pareo e avvolgerlo intorno alle spalle.

Gli uomini fanno meglio con pantaloni lunghi e sottili, come il lino traspirante. Se insistete sui pantaloncini, dovrebbero anche arrivare al ginocchio. Lascia i tuoi pettorali in cabina e indossa polo o magliette a terra.

Quando si visita una moschea, per esempio la moschea Sheikh Zayid ad Abu Dhabi, il codice di abbigliamento è molto rigoroso. Le donne che non sono vestite secondo le idee musulmane – cioè niente di corto, niente di stretto, niente di trasparente, caviglie, testa, capelli, collo e nuca devono essere coperti – ricevono sul posto un abaya nero con velo. Gli uomini possono entrare solo con i pantaloni lunghi.

È possibile e consigliabile un viaggio in Oriente con un neonato o un bambino?

Un viaggio in Oriente è una vacanza perfetta per le famiglie con neonati e bambini piccoli! Nota, tuttavia, per viaggiare in inverno quando non è così caldo. Le temperature intorno ai 40 gradi non sono piacevoli per i più piccoli e trasformano rapidamente le escursioni emozionanti in calvari faticosi.

Informati bene sulle singole compagnie di navigazione e sulle navi e controlla se sono adatte alle famiglie: c’è un club per bambini? Che lingua si parla lì e da che età è aperta? C’è una piscina per bambini, un parco giochi o una sala giochi? Anche gli orari dei pasti sono importanti: Non c’è niente di peggio che dover temporeggiare per ore con un mattiniero affamato fino a quando la colazione viene finalmente servita. Circondata da altre famiglie, la prole fa rapidamente amicizia, il che significa non solo divertimento per i bambini, ma anche qualche minuto di relax sulla sdraio per mamma e papà.

Anche le escursioni a terra non sono un problema con i Mini. Si raccomanda un portapacchi ergonomicamente corretto per i bambini. Questo ti rende più flessibile che con un passeggino. Non pianificate il vostro programma in modo troppo rigido e assicuratevi di avere un mix di visite turistiche, avventura e relax. Soprattutto a Dubai e Abu Dhabi, ci sono molti parchi giochi per bambini sulle passeggiate sulla spiaggia e nei parchi.

Gli abitanti dei paesi arabi sono rilassati e amano i bambini, quindi non dovete sentirvi in colpa se la vostra prole urla. Prima della partenza, chiedete se le compagnie di taxi locali hanno seggiolini per bambini e, se possibile, prenotate un taxi con un seggiolino.

Quali escursioni a terra sono raccomandate in Oriente?

I punti salienti di ogni viaggio in Oriente sono le escursioni che permettono di scoprire un nuovo paese. In città come Abu Dhabi, Dubai, Bahrain o Doha, si raccomandano visite guidate della città. Le distanze nelle città sono abbastanza lunghe, e in un tour non si perde tempo prezioso con i trasporti pubblici o cercando un taxi.

Se scendete a terra ad Aqaba, non perdetevi una gita a Petra e Wadi Rum – due punti di forza assoluti di tutta la regione araba!

L’Oman attira con la sua capitale Muscat, che offre un mix perfetto di tradizione e modernità. Esplora i souk e ammira i monumenti durante un tour della città, o semplicemente rilassati per qualche ora sulle spiagge di sabbia bianca. Se volete vedere di più del paese, potete fare una gita alle affascinanti fortezze di Nizwa e al castello di Jabrin.

Se ti fermi a Mumbai, ti consigliamo una gita alle grotte di Elephanta, situate su una piccola isola al largo della città. Oppure puoi immergerti in tutto il caos per cui l’India è così famosa in un tour della città.

Posso organizzare io stesso delle escursioni in Oriente?

Certo! Se organizzi le tue escursioni per conto tuo, puoi mettere insieme un programma che ti soddisfa al meglio. Non devi correre dietro a una guida tutto il giorno con decine di altri vacanzieri.

Se si viaggia da soli o in coppia, è molto più facile entrare in contatto con la gente del posto che in un grande gruppo di viaggio. Così avrai un’esperienza di viaggio molto più autentica!

In alcuni paesi, come l’Oman, il modo migliore per spostarsi è quello di noleggiare la propria auto. In altri luoghi, come Mumbai, il trasporto pubblico è più economico e conveniente.

Un’alternativa interessante è quella di prenotare un tour dalla Germania attraverso un fornitore locale. Qui c’è spesso più scelta e sono più economici di quelli offerti dalle compagnie di navigazione. Tuttavia, conviene sicuramente confrontare i prezzi e i servizi con attenzione.

Assicurati di tornare a bordo in tempo se viaggi da solo! È meglio pianificare un piccolo margine di tempo nel caso in cui si rimanga bloccati nel traffico inaspettatamente o si sia in ritardo. Le navi non aspettano e partono in orario.

Le onde nell’Oceano Indiano e nel Golfo Persico sono molto forti?

L’Oceano Indiano, e soprattutto il Golfo Persico, sono molto più calmi dell’Atlantico o del Mare del Nord europeo e sono quindi adatti non solo per i principianti orientali, ma soprattutto per quelli inclini al mal di mare.

Nei mesi invernali da dicembre a febbraio, in Oriente c’è più vento che in estate. Anche un traghetto può iniziare a dondolare un po’. Tuttavia, è altrettanto difficile prevedere le onde quanto lo è prevedere il tempo.

È meglio mettere in valigia medicine e aiuti contro il mal di mare. Se necessario, potete anche chiedere aiuto al medico di bordo. E se le cose si fanno difficili: i sacchetti per lo sputo sono forniti.

Ho bisogno di un passaporto o è sufficiente una carta d’identità per il viaggio in Oriente?

Poiché stai lasciando l’UE e l’area Schengen durante la tua vacanza in Oriente, avrai bisogno di un passaporto. Questo deve essere valido per almeno sei mesi dopo la fine del viaggio. Questo vale anche per i bambini! Hanno bisogno di un proprio passaporto e non possono essere registrati nel passaporto dei genitori.

verso l'alto


La nostra conclusione sul viaggio in Oriente in traghetto

Un viaggio in Oriente è sempre la scelta giusta. Le città visitate sono moderne, pulite, occidentalizzate e sicure. Allo stesso tempo, sono abbastanza “diversi” ed esotici per regalarvi una vacanza emozionante.

L’Oriente continua a segnare con la sua vicinanza all’Europa. Tempi di volo brevi non significano solo un viaggio più piacevole senza jet lag, ma anche biglietti aerei più economici.

Le acque calme del Medio Oriente sono perfette per il tuo viaggio, ed è anche un buon punto di partenza per quei viaggiatori che sono stati finora solo in Europa e vogliono allungare un po’ di più i loro sentimenti senza dover prendere un lungo volo di dodici ore.

Allora salite a bordo e vivete l’Oriente come è scritto in un libro illustrato!

verso l'alto


Mappa dell'Oriente

Mappa dell'Oriente

verso l'alto


Orient Ferries – Scopri Dubai & Emirati Arabi in traghetto Esperienze & diari di viaggio

Teile deine Gedanken & Erfahrungen mit uns!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

verso l'alto